31 ottobre 2010

Alla frontiera di un nuovo mondo senza Pc

Ray Ozzie, guru visionario ed innovatore cui Bill Gates aveva lasciato la guida della Microsoft 5 anni fa, ha dato le proprie dimissioni nei giorni scorsi. Forse ha terminato un percorso durante il quale ha cambiato profondamente Microsoft, indicando come business non il prodotto ma il servizio.
Il software cioe' come servizio da cui si accede online, un mondo nuovo in cui non solo dati ma anche le applicazioni sono residenti su server a cui si accede via internet con i dispositivi piu' disparati, non solo Pc, ma anche TV, console giochi, telefoni, iPad, lettori di libri o musica, ecc. ecc.. Sara' quindi il browser a uniformare la complessita'.

Certo e' stata una svolta epocale per Microsoft, che continuera' a vivere di rendita per un bel po' di tempo sulle vendite di prodotti, anche perche' dovranno essere le aziende-clienti  a cambiare abitudini e iniziare a pensare che internet sia uno strumento di lavoro sicuro ed affidabile.
E cosi' Microsoft spinge da subito sui servizi cloud (cioe' online) lanciando Office 365, servizio a pagamento con prezzi a partire da 5 Euro/mese.
In questo modo Microsoft cerchera' di recuperare sugli altri competitors ma vedremo se gli utenti/clienti preferiranno questo servizio a Google Docs o altri simili che si trovano in rete.
Ma Ozzie nel comunicare la propria volota' di lasciare Microsoft da' una notizia che ha gia' fatto il giro del mondo, sostenendo che in questo periodo il mondo dell'informatica attraversa uno dei periodi di flesso, come ve ne sono stati tanti negli anni trasdcorsi, cui l'esperienza insegna che seguira' un radicale cambiamento con una forte accelerazione verso qualcosa di innovativo che portera' di nuovo a crescrere il settore. E cosi' profetizza che il Pc, cosi' come lo conosciamo oggi, ha gli anni contati.

24 ottobre 2010

Facebook, privacy a rischio secondo il Wall Street Journal

Secondo un'inchiesta del Wall Street Journal Facebook non e' riuscita a proteggere la privacy dei propri utenti. Cosi' i dati di milioni di utenti sono stati involontariamente resi disponibili sulla rete.

Sotto accusa alcune delle applicazioni piu' popolari, quali ad esempio Farmville, attraverso le quali sono state trasmesse informazioni personali di ogni tipo a societa' pubblicitarie e che svolgono attivita' di ricerche di mercato.
Alcune di queste informazioni sono state anche vendute ad altre societa', tra cui anche Invita Media, controllata da Google.
Il Grande Fratello esiste davvero, non e' uno solo anche se quello della televisione non c'entra niente.

Fonte: Italia Oggi 19/10/10

19 ottobre 2010

Yahoo! Mail oggi problemi di funzionamento


Al momento non funziona la casella di posta yahoo, questo il messaggio che appare a video:

Ohi!
Si è verificato l'errore LaunchEmptyResponse durante la connessione a Yahoo! Mail.
 
Per riprovare Yahoo! Mail... Per passare a Yahoo! Mail Classica...
Questo errore potrebbe essere temporaneo. Vai a Yahoo! Mail Clicca qui per controllare la tua posta con Yahoo! Mail Classica.


Un bel problema non solo per i messaggi ma anche per i contatti che cosi' non sono raggiungibili.
Per fortuna quest'ultimi possono essere consultati da cellulare, la posta invece no!

Voi avete risolto in qualche altro modo? Postate ...

15 ottobre 2010

Anche il fisco puo' cinguettare

immagine genericaOggi si e' tenuto a Roma il meeting dell’Ocse dedicato ai servizi ai contribuenti che ha coinvolto più di 50 delegati provenienti dalle Amministrazioni tributarie di oltre 25 Stati.

Sono state evidenziate le opportunità offerte dalla nuove tecnologie come Civis e la Pec, due realta' concepite per agevolare l’utilizzo del canale telematico, con vantaggi sia per l’utenza, che per gli uffici.
Un altro argomento e' stato quello del mondo dei social network, come Twitter, Facebook, FriendFeed, che offriranno la possibilita' di ampliare ancora di più i canali di contatto con l’utenza e soprattutto introdurre forme di assistenza di tipo collaborativo tra gli stessi utilizzatori.

Sempre nel campo dei servizi on line un'altra sfida e' legata alle problematiche legate alla sicurezza e all’identificazione degli utenti che interagiscono via internet con la Pubblica amministrazione. La soluzione adottata in tutti i paesi sono procedure di riconoscimento e strumenti tecnologici affidabili.
In questo ambito, le tecnologie possono facilitare e incentivare una gestione comune delle identità degli utenti in modo che, una volta accertata l’identità da parte di un organismo affidabile, ogni altro organismo erogatore di servizi possa interagire con l’utente già identificato.

14 ottobre 2010

Nuova interfaccia Adsense e aggiornamento funzione rapporto siti

Con una mail Google ha comunicato ai propri publisher Adsense che verra' adottata la nuova interfaccia fino ad ora disponibile solo in Beta. La vecchia versione rimarra' comunque disponibile in quanto come ammette il Team Adsense la funzione Rapporto siti non è ancora pronta per essere resa utilizzata sulla nuova versione.

Qui di seguito il testo della comunicazione da Mountain View:

Gentile publisher,

Come saprà, abbiamo condotto il beta test di una nuova versione dell'interfaccia dell'account AdSense. Negli ultimi mesi, abbiamo notevolmente migliorato la velocità, la qualità e le funzioni disponibili.

In fase di test, abbiamo notato che la funzione Rapporto siti non è ancora pronta per essere resa disponibile. La funzione Rapporto siti consente di visualizzare i rapporti sui domini e sui sottodomini senza impostare canali URL. Dopo un attento esame, abbiamo deciso di rimuovere questa funzione dalla nuova interfaccia di AdSense. Tra alcune settimane, noterà che la funzione Rapporto siti sarà stata rimossa dal suo account. Desideriamo assicurarle che può continuare a utilizzare normalmente sia la nuova interfaccia di AdSense che quella corrente.

Se fino ad ora ha utilizzato la funzione Rapporto siti, le consigliamo di provare altre soluzioni per visualizzare i rapporti sui suoi domini e sottodomini:

- Colleghi il suo account AdSense a Google Analytics per visualizzare i rapporti dettagliati per pagina. Per ulteriori informazioni su come integrare AdSense e Analytics, consulti la pagina https://www.google.com/adsense/support/bin/answer.py?hl=it&answer=92625

- Crei canali URL per monitorare domini e sottodomini. Per ulteriori informazioni su come impostare i canali URL, consulti la pagina https://www.google.com/adsense/support/bin/answer.py?hl=it&answer=13993

Il nostro team continuerà a lavorare per migliorare la nuova interfaccia di AdSense e offrire sempre funzionalità di elevata qualità per consentirle di prendere decisioni informate. La sua opinione è importante per aiutarci a raggiungere questo obiettivo. Ci invii i suoi commenti compilando il relativo modulo al quale può accedere tramite il link nella parte superiore della nuova interfaccia. Per farci pervenire il suo feedback, faccia semplicemente clic su "Invia commenti".

Cordiali saluti,

Il team di Google AdSense

Preferenze email - Email transazionali: le abbiamo inviato questo annuncio di servizio email obbligatorio per aggiornarla in merito a modifiche importanti apportate al prodotto o all'account AdSense.

Google Inc.
1600 Amphitheatre Parkway
Mountain View, CA 94043
USA

13 ottobre 2010

Windows Live Spaces si converte a Wordpress

Newsletter di Windows Live
Windows Live Spaces si converte a Wordpress
Con una mail Microsoft comunica ai propri clienti Windows Live Spaces che il servizio di blogging passera' alla piattaforma Wordpress.com.

Senz'altro una buona notizia per gli utilizzatori, che saranno aiutati nella migrazione verso una delle migliori piattaforme blogging esistenti ed in continua evoluzione e miglioramento.
Un rimpianto: la rete perde un competitor, e' pur vero che ne esistono comunque tantissimi, ma non certo della forza di Microsoft, che dimostra in questo modo non di non avere le forze per poter combattere ma semplicemente che non ritiene importante questo settore.


Questo il testo del comunicato che Microsoftsta inviando in questi giorni:

Gentile cliente di Windows Live Spaces,
stiamo apportando importanti modifiche che ti riguardano al tuo account Spaces. Tali modifiche richiederanno la selezione dell'opzione che ritieni più adatta. Siamo molto felici di comunicarti la nostra collaborazione con un importante e innovativo servizio di blog, WordPress.com, al fine di offrirti un'esperienza di blog migliorata. Ti aiuteremo a effettuare la migrazione del tuo attuale blog di Windows Live Spaces a WordPress.com o a scaricarlo per conservarlo. Desideriamo informarti che il 16 marzo 2011 il tuo attuale Windows Live Spaces verrà chiuso.
Con la nuova versione dei servizi Windows Live, abbiamo apportato diverse modifiche e vari miglioramenti ai nostri prodotti. Abbiamo scelto di collaborare per offrire ai nostri clienti una fantastica soluzione di blog. Siamo tuttavia consapevoli dell'impatto di tali modifiche, per questo ci proponiamo di rispondere ai tuoi eventuali dubbi con questo messaggio di posta elettronica.

Perché questa scelta?
I nostri clienti hanno richiesto migliori funzionalità di blog, con un sistema di statistiche integrato, il salvataggio continuo delle bozze e una tecnologia di protezione dalla posta indesiderata più efficace. Per offrire un'esperienza ottimale di utilizzo del blog, stiamo collaborando con WordPress.com per fornirti gratuitamente il servizio di tale società. Grazie al nostro aiuto, per chi ha già un blog in Windows Live Spaces sarà facile iniziare a utilizzare il nuovo servizio, così come spostare e mantenere il contenuto già presente in Windows Live Spaces.
In quali tempi?
A partire dalla fine di settembre 2010, quando visiterai il tuo Windows Live Spaces avrai l'opportunità di aggiornare il blog effettuando la migrazione a WordPress.com e di scaricare i contenuti per conservarli.

A partire dal 4 gennaio 2011 non potrai più apportare modifiche al blog di Windows Live Spaces, ma potrai continuare a visualizzare interventi passati, scaricare contenuti da conservare e aggiornare il blog in WordPress.com.

Il 16 marzo 2011 Windows Live Spaces verrà chiuso e non potrai accedere o effettuare la migrazione del blog in Windows Live Spaces.
Operazioni da eseguire prima della chiusura di Windows Live Spaces
A partire dalla fine di settembre quando visiterai il tuo Windows Live Spaces potrai scegliere tra le seguenti opzioni:
  • Aggiornare il blog effettuando la migrazione a WordPress.com: potrai spostare i tuoi interventi e i tuoi commenti in WordPress.com con facilità.
  • Scaricare il blog: potrai scaricare gli interventi passati per conservarne una copia. Potrai anche eseguire questa operazione e, successivamente, effettuare la migrazione a WordPress.com.
  • Eliminare il tuo Windows Live Spaces: se decidi di non avere più bisogno del tuo Windows Live Spaces potrai eliminarlo in modo permanente. Se desideri salvare i contenuti, esegui tale operazione prima di eliminare il tuo Windows Live Spaces.
  • Se hai dei dubbi, decidi con calma: nei prossimi mesi Windows Live Spaces sarà ancora accessibile. Siamo tuttavia entusiasti delle novità offerte da WordPress.com e ci auguriamo che deciderai di approfittare di questa esperienza di blog migliorata.
Nota: la migrazione di alcuni contenuti, ad esempio gadget, guestbook, elenchi, note e bozze degli interventi, non verrà effettuata. Per ulteriori informazioni su come conservare questi contenuti, leggi le domande frequenti.

Accedi al tuo Windows Live Spaces per scegliere l'opzione adatta a te.
Novità del passaggio a WordPress.com
Tutti gli interventi, i commenti e i collegamenti verranno trasferiti e avrai la possibilità di condividere gli aggiornamenti del tuo blog con gli amici di Messenger. In WordPress.com avrai a disposizione strumenti per tenere traccia dell'andamento del blog e dei visitatori. Grazie ai tag, potrai trovare persone che condividono i tuoi interessi ed essere trovato da altri utenti. Avrai inoltre a disposizione fantastiche funzionalità di commento dei blog e protezione dalla posta indesiderata per un'esperienza ottimale. Ulteriori informazioni (la pagina è in lingua inglese).
Grazie per avere scelto Windows Live. Ci auguriamo che apprezzerai la nuova esperienza di blog.
Distinti saluti,
Il team di Windows Live
Domande frequenti
D: Che cos'è WordPress.com?
R: WordPress.com è un sito di blog gratuito simile a Windows Live Spaces. In WordPress.com, troverai fantastici temi e widget per personalizzare la tua esperienza, strumenti che ti consentiranno di tenere traccia dell'andamento del blog e dei visitatori. Grazie ai tag, potrai trovare persone che condividono i tuoi interessi ed essere trovato da altri utenti. Avrai inoltre a disposizione fantastiche funzionalità di commento dei blog e protezione dalla posta indesiderata per un'esperienza ottimale. D: Come vengono gestiti i miei contenuti di Windows Live Spaces e quali elementi è possibile migrare?
R: Di seguito trovi un elenco delle diverse funzionalità disponibili attualmente in Windows Live Spaces e delle nuove caratteristiche:
  • Blog e commenti: se hai scelto la migrazione o il download, anche i contenuti del blog (tra cui foto, video e commenti inseriti) verranno migrati o scaricati.
  • Foto: le foto che non fanno parte del blog ma di Windows Live resteranno attive in SkyDrive e, se lo desideri, sarà possibile continuare a condividerle con altri utenti. Se si sceglie di effettuare la migrazione del blog, verrà effettuata la migrazione delle foto che ne fanno parte. Se aggiungi altri moduli forniti da altri servizi che condividevano le tue foto, non ne verrà effettuata la migrazione.
  • I visitatori sapranno dove trovarti: se effettui la migrazione, i collegamenti esistenti al blog e ad articoli specifici continueranno a funzionare e i visitatori verranno reindirizzati al nuovo percorso in WordPress.com. Potrai inoltre tenere aggiornati i tuoi amici sugli ultimi interventi in Windows Live Messenger.
  • Blog privati: se hai un blog privato, esso verrà contrassegnato come privato a meno che tu non scelga un'altra opzione durante la migrazione. Potrai condividere il tuo blog con gli amici di Windows Live Messenger o decidere di selezionare solo alcune persone da invitare in WordPress.com.
  • Gadget, guestbook, elenchi, note e bozze degli interventi: purtroppo, non è possibile spostare questi elementi. Può essere opportuno decidere di pubblicare le bozze degli interventi nei prossimi mesi e di spostare il contenuto di elenchi e note nel blog prima della migrazione.
  • Moduli di profilo e contatti: queste informazioni rimangono in Windows Live. Puoi aggiungere il nuovo blog al tuo profilo e condividerlo con gli amici.
D: Che cosa accadrà nel periodo da oggi alla data di chiusura di Windows Live Spaces?
R: A partire dalla fine di settembre 2010, quando visiterai il tuo Windows Live Spaces avrai l'opportunità di aggiornare il blog effettuando la migrazione a WordPress.com e di scaricare i contenuti per conservarli. Il tuo Windows Live Spaces continuerà a essere disponibile per la pubblicazione. A partire dal 4 gennaio 2011 non potrai più apportare modifiche al blog di Windows Live Spaces, ma potrai continuare a visualizzare gli interventi passati, scaricare contenuti da conservare e aggiornare il blog in WordPress.com. Il 16 marzo 2011 Windows Live Spaces verrà chiuso e non potrai accedere o effettuare la migrazione del blog.
D: Dove posso trovare ulteriori informazioni?
R: Sei il genitore di un minore che utilizza Windows Live Spaces? Hai un blog privato? Utilizzi Writer per la pubblicazione in Windows Live Spaces? Hai altre domande? Per ulteriori informazioni e risorse, visita il nostro Centro assistenza.

6 ottobre 2010

Problemi sui server Aruba?

 





Oggi problemi sui server Aruba
Non vorrei sbagliarmi ma mi pare proprio che oggi 6 ottobre i siti, o almeno alcuni, che si trovano sui server di Aruba non funzionino. Infatti dopo un po' che il browser prova a caricare la pagina, il messaggio che appare e' questo:

   Tempo per la connessione esaurito

      Il server www.     .org sta impiegando troppo tempo a rispondere.

  • Il sito potrebbe non essere disponibile o sovraccarico. Riprovare fra qualche momento. 
  • Se non è possibile caricare alcuna pagina, controllare la connessione di rete del computer. 
  • Se il computer o la rete sono protetti da un firewall o un proxy, assicurarsi che Firefox abbia i permessi per accedere al web.
Risulta anche a Voi?
Postate ... se volete.

Backup online e sincronizzazione dati su diversi computer

 Online Backup - Memopal 
Ecco un modo, forse ancora non troppo utilizzato ma che prendera', a mio avviso, sempre piu' piede con il quale i computer ci semplificano la vita: memorizzare i dati non solo nell'hard disk ma nel cloud, su internet, con tutti gli indubbi vantaggi che questa soluzione comporta, ovvero una maggiore sicurezza di non perdere mai niente e sincronizzare i dati tra differenti Pc.
Certo, i piani gratuiti generalmente non supportano piu' di 2 o 3 giga, ma se si escludono i file multimediali, per lettere, pdf, o altri documenti sono piu' che sufficienti.
Premesso ed accettato questo pero' possiamo sempre perdere dati se ci dimentichiamo di fare le copie di tanto in tanto o se il servizio utilizzato dovesse cessare. Ebbene e' facile rimediare a questi punti deboli, basta utilizzare dei servizi che mettano a disposizione delle applicazioni che effettuino le copie in autonomia e, per la seconda questione, utilizzare contemporaneamente piu' di un servizio, cosi' nel caso in cui uno dovesse cessare i dati sono al sicuro sugli altri server.
Ebbene vi consiglio di provare questi siti:

http://www.memopal.com/it/
https://www.dropbox.com/
https://www.sugarsync.com/
Docstoc Sync

3 ottobre 2010

I migliori servizi di condivisione documenti e files



Scribd, Docuter, docstoc, Docshare, ecc., sono tutti servizi, e non certo gli unici, che consentono la condivisione di documenti online. Sono tutti gratuiti e "specializzati" nella condivisione di documenti professionali.

Piu' che per la voglia di condividere informazioni, questi servizi vengono spesso utilizzati da chi gestisce un blog senza uno spazio web su cui appoggiare documenti, proprio come, per esempio, Blogger.

I servizi si differenziano tra di loro per i tipi di file supportati ma nelle generalita' dei casi vanno bene tutti in quanto ugualmente affidabili.

Con docstoc e' anche possibile monetizzare in quanto e' possibile associare il nostro account Adsense, ma non credo proprio debba essere il motivo per utilizzare quel servizio.

In alcuni casi e' possibile inviare file anche senza creare un account, ma in questo modo non potremo successivamente effettuare modifiche ai file uploadati.
Qui di seguito sono riportati i link a questi ed alri servizi simili:

2 ottobre 2010

Xmarks cessa il servizio gratuito il 10 gennaio 2011




Purtroppo Xmarks il 10 gennaio 2011 cessera' il servizio di sincronizzazione per i browser Firefox, Explorer, Chrome, Safari, iPhone. Peccato. Dispiace senz'altro perdere un plugin di tale calibro ma certo non mancano le alternative (gratuite).
Xmarks ricorda che e' anche possibile effettuare un backup dei propri dati, cosi' da poterli importare in altre applicazioni.
Non rimandare, e' meglio iniziare subito ad utilizzare un'alternativa. Potrebbe essere anche un'occasione per fare un po' di pulizia e cancellare i link obsoleti. Prova una di quelle qui sotto.



BrowserSync AlternativeDati supportatiPrezzo
 FirefoxFirefox Sync
(Mozilla)
Segnalibri, password, cronologia, schedeFree
ChromeChrome Sync
(Google)
SegnalibriFree
Internet ExplorerWindows Live Essentials
(Microsoft)
SegnalbriFree
SafariMobileMe
(Apple)
Segnalibri,  password$ 99/year
Potrebbero interessarti:
var linkwithin_site_id = 16657; Related Posts with Thumbnails